-Psicoterapeuta, Scuola di Psicoterapia della Gestalt con Indirizzo Umanistico-Esistenziale "Neazetesis" (Aut. M.I.U.R.-D.M. 20 Marzo 2008 Gazzetta Ufficiale n°78 del 02/04/2008, Dir. Prof. Mario Mastropaolo).

-Psicologo (Laurea Magistrale in Psicologia Clinica e di Comunità), iscritto all'Albo della Regione Campania (Sez. A, n°3654);

Dal 2006 svolgo la libera professione; un pò per convinzione personale ed un pò per formazione mi sono andato via via convincendo, sperimentandolo sulla mia pelle, che quello che accade nella stanza di una seduta è qualcosa di magico, un incontro con un altro da Sè nel quale oltre a contare le "regole del setting" contano l'autenticità dei sentimenti, delle emozioni...tutte con pari dignità di esistenza e di presa in considerazione. Ecco, molto spesso accade che il contesto sociale o le ingiunzioni genitoriali, od entrambe, ci portino a credere che quello che "sentiamo", sia inaccettabile, sia disdicevole, sia passibile del giudizio di una autorità interna che molto spesso è più ostica del più severo dei giudici.

Lungo il corso della mia personale psicoterapia individuale e di gruppo ho avuto modo di sperimentare quanto un percorso di crescita passi per l'attraversamento di tutte le emozioni che ogni giorno coloriscono e danno forma alla mia vita; ho sperimentato che solo riconoscendo a se stessi la possibilità di esperire TUTTE le emozioni, anche quelle cosiddette "negative" (paura, rabbia, tristezza), nasce una "postura nel mondo" che rende capaci di attraversare le difficolotà, i disagi, le trasformazioni ed i cambiamenti fisiologici che ogni essere umano incontra lungo tutto il cammino della sua vita.

Ho capito che solo dall'accettazione della tristezza nasce il gusto della gioia, solo dall'attraversamento della rabbia può nascere un incontro, solo se mi lascio accompagnare, e non ostacolare, dalla paura posso rendermi conto che a volte ciò di cui ho paura è quello che fortemente desidero, o anche che la mia paura fa sembrare immenso ciò che spesso si rivela un piccolo diavolo....

Il modello teorico a cui faccio riferimento è quello della Psicologia Umanistico-Esistenziale in cui l'attenzione, anzichè sul "sintomo", è posta sulla persona nella sua interezza nonchè sull'esperienza soggettiva e sulla comprensione del malessere soggettivo, relegando in un ruolo secondario sia le interpretazioni sia il comportamento manifesto;

Cosa Offro

Cosa Offro

-Psicoterapia individuale, di coppia (etero ed omosessuali), di famiglia;

-supporto psicologico all'adolescenza, alla genitorialità, alla separazione;

-supporto ed orientamento per i disagi attinenti alla sfera sessuale;

-supporto ed orientamento per la consapevolezza dell'orientamento sessuale;

-supporto ed orientamento per i genitori degli omosessuali;

-supporto ed orientamento nella gestione delle dipendenze affettive;

-Supporto ed accompagnamento nell’affrontare i problemi relativi all’alimentazione e al rapporto col proprio corpo;

-supporto ed orientamento pre e post partum.

 

Lascia un tuo recapito e sarai ricontattato per fissare il primo incontro

L'interessato letta l'informativa sotto riportata accetta espressamente la registrazione ed il trattamento dei propri dati che avverrà premendo il tasto 'Invia'.
Leggi l'informativa ai sensi dell'art. 13 del D.lgs 196/03